domenica 11 marzo 2012

Mes Macarons


Ebbene si, c'ho voluto provare anche io!
Difficili, son difficili: non tanto per la lunghezza del procedimento quanto per l'attenzione che alcuni passaggi richiedono.
E c'è anche da dire che anche se ci si attiene alla lettera alle ricette che si trovano in giro per il web, più o meno originali, più o meno scrupolose, bisogna comunque provarli per riuscire a trovare un proprio modo di farli.
Io ho dovuto infornarne tre teglie per capire, alla terza appunto, che il tempo di riposo di una sola mezz'ora, fosse troppo poco.Forse dipende dall'umidità, ma i miei li ho lasciati per circa 4 ore.Gli altri che ho cotto prima, hanno visto sorgere sulle loro cupolette delle enormi crepe, che li rendevano, una volta sfornati, inutilizzabili, poichè troppo fragili, oltre che poco belli da vedere.
Ho seguito questa ricetta per le meringhe:
-100 gr Farina di mandorle
-75 gr albume d'uovo
-100 gr zucchero a velo
-100 gr Zucchero semolato
-25 ml di acqua
-colorante alimentare in polvere 

Ho montanto la metà delle meringhe a neve
In un padellino ho fatto bollire l'acqua con lo zucchero fino alla temperatura di 118 ° C.
Versato a filo l'acqua con lo zucchero sugli albumi montati continuando con la montatura.
A questo punto ho aggiunto il colorante precedentemente sciolto in qualche goccia d'acqua.
Ho tritato finemente la farina di mandorle insieme allo zucchero a velo, e poi l'ho passato al setaccio e mescolato con il restante albume.
Quando il tutto è ben amalgamato ho aggiunto gli albumi montati a neve mescolando dal basso verso l'alto facendo attenzione che non si smontassero.
Quando pronto, ho sistemato il composto dentro un sac a poche con beccuccio di 6 mm liscio e formato delle   palline su una teglia precedentemente rivestica con carta forno.
A questo punto ho lasciato riposare per ben 4 ore.Solo in questo modo, durante la cottura, i miei macarons non formavano delle crepe sulle loro cupolette.
Messi in forno a 175°C per circa 10 minuti.

e questa per la crema ganache:
- 45 gr di panna liquida
- 75 gr di cioccolato bianco.
- colorante

Ho posto sul fuoco la panna, fino ad ebollizione, per poi sciogliere dentro i pezzetti di cioccolato mescolando.Sceso dal fuoco, il composto, l'ho lasciato raffreddare fino a totale addensamento.
Ho messo poi il tutto dentro una sacca da pasticcere e ho farcito abbondantemente i macarons.
Che dire? li avevo pure mangiati in Provenza, ma non ricordavo che il sapore fosse nell'insieme cosi' dolce, a tratti anche stucchevole.
Senza dubbio, belli da vedere, nei loro colori pastello ma forse un pò lontani dal gusto comune.
Certo, detto da me, siciliana,la cui pasticceria tipica è costellata da dolci  super zuccherini, stona un pò; ma come si dice:Dolci e buoni dei paesi tuoi....

13 commenti:

Barby70 ha detto...

non li ho mai mangiati, solo ammirati nei vostri blog ^__^

Assia Caccamo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Assia Caccamo ha detto...

Immagino che la pazienza sia stata tanta, riuscire a fare i Macarons è una gran bella conquista, bravissima come sempre!

Sara ha detto...

Brava Rosy! Anche io li feci seguendo questa stessa ricetta,e li farcii con una ganache al cioccolato fondente(meno dolce del cioccolato bianco).
Il mio compagno apprezzò molto ma io li trovai un pò stucchevoli a dir la verità, era più lo sfizio di farli che altro...comunque complimenti,sono venuti perfetti! ;)

Marica ha detto...

Non li conosco e non li ho mai assaggiati, ma come sempre le tue foto sono così invitanti che vien voglia di allungare la mano! :)

Clara ha detto...

Io non ho mai assaggiato i macarons perchè non amo le meringhe e simil-meringhe, ma tu sei stata bravissima. Sono così belli da vedere che è un peccato mangiarli!

Isobel -Argante- ha detto...

Pensa che esattamente le stesse cose che scrivi qui me le ha dette ieri una mia carissima amica al telefono, anche lei reduce dalla medesima avventura ai fornelli :-))))
Sai che tra tutte e due mi avete fatto passare la voglia di farli? Muahahhahaha, però sia i tuoi che i suoi sembrano buonissimi!!!!

BACIII

LaFatatitty ha detto...

Complimenti Rosy...proprio un gran bel lavoro! Non li ho mai provati,forse perchè mi fido dei dolci tipici siciliani, ma a vederli sono di grande effetto!

arifelix ha detto...

li ho fatti anche io l'anno scorso e mi sono detta "mai più" carinissimi e di grand'effetto sono veramente stucchevoli per la dolcezza...però vuoi mettere che figurona fanno!??!?!?
e cmq sono deliziosi di questa tonalità ^_^

mamanluisa ha detto...

ecco cos'era quel profumino che c'era in giro.......sono golosa, ma tu...sei troppo brava!!!!!

Rosy ha detto...

Grazie ragazze, quanto meno soddisfano la vista a discapito del palato.
@Serafina l'odorino di meringa alle mandorle in effetti si sentiva per tutta la scala, ma non pensavo arrivasse fino a casa tua :)

letrecivette ha detto...

Io non sono amante del "troppo" dolce o salato..non li ho mai assaggiati ma mi fido di te! Forse li acquisterei per un gusto estetico! Baci Monica

SusinaPenelope ha detto...

ho provato a farli sabato per la prima volta, e nonostante l'apparenza non proprio da macarons sono rimasta molto soddisfatta del gusto. ora ho letto questo post e seguirò i tuoi consigli per la prossima volta. grazie :-) susina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...