martedì 4 giugno 2013

Fiori d'arancio e gelsomino


Chi mi conosce lo sa: la costanza non è mai stata un mia prerogativa!
E prima o poi il mio andirivieni ha colpito il mio povero "bloggerino" che ho abbandonato a se stesso da Febbraio.
Non che prima avesse i suoi post regolari a settimana, né tanto meno file di followers, ma diciamo che, a fatica, lo reggevo in piedi.

Non mentirò spudoratamente dicendo che in questi mesi ho avuto un granché da fare, che il tempo è sempre poco e bla bla bla... perché: disoccupata cronica ero prima e altrettanto lo sono adesso.
Semplicemente il tempo è passato, la voglia pure e l'incostanza di cui sopra ha avuto il sopravvento.

Sta di fatto che nel frattempo, come avrete compreso dal titolo e dalla foto poco enigmatica che ha aperto questo post, sta per giungere il gran Giorno.
Come nel mio stile, cullata dalla mia personale teoria del " tanto c'è ancora tempo" ho fatto si che a 5 mesi dalla data prefissata non avessi ancora trovato Catering, Fotografo,Vestito,fioraio, trucco&parrucco e tutto il resto.

Roba da far rabbrividire tutte le madri super ansiose come la mia!

L'unica cosa sicura era la chiesa, per me la più importante.
Quella del borghetto in cui sono cresciuta che non ha una bellezza estetica ma affettiva.
La chiesa in cui la mia nonnina, di cui vi avevo gia parlato in questo post, mi portava nelle sere di Maggio, percorrendo vicoli odorosi di gelsomino e zagara, a recitare il rosario alla Madonna, chinata su vecchie panche scricchiolanti, che ancora sono la.

Il borgo negli anni, specie in questi ultime di forte speculazione edilizia è assai cambiato, questa chiesa  però  è rimasta com'era e mia nonna, sono sicura, è ancora qui ad intonare canti stonati alla Vergine, come era solita fare assieme alle altre vecchine del luogo.

Ma tornando ai preparativi, dopo una settimana dello scorso Maggio di frenesia pura passata a girovagare per ogni angolo della Sicilia, direi che alla fine ce l'abbiamo fatta!
Certo ancora è da definire qualche particolare, ma diciamo che i più sono già belli e fissati.

E nell'idea di matrimonio semplice che ho sempre perseguito ma in qualche modo speciale, mi sono caricata di tutti gli oneri e onori dei preparativi che solitamente vengono delegati ad attività più compententi e pagate appositamente.

Ma d'altronde, in attesa di trovare lavoro, qualcosa la dovevo pur fare no?

Così ho cominciato dalla preparazione degli inviti che vi mostrerò qui di seguito perché ormai tutti belli e consegnati.

Colore e tema del matrimonio: Verde menta e le mongolfiere.





La cosa che mi ha divertita di più è stata la grafica!
Dopo aver dato una lettura veloce alla guida di Illustrator, mi sono lasciata prendere dal disegno vettoriale tanto da sperare di farne una professione magari in futuro... chissà...



E poi ovviamente la ricerca di materiali, la cui pignoleria della sottoscritta ha fatto arrivare materiali e "particolari" dalla Grecia, dalla Cina, dall'Inghilterra e cercate altre a New york e Australia ( fortuna che non spedivano in Italia)
Ma di questo vi parlerò nel prossimo post.... :)

4 commenti:

Mo' ha detto...

STU-PEN-DE!!!!!!!!!!!!
brava Rosy, queste partecipazioni sono una meraviglia!! aspetto di vedere il resto!! :)

Rosy ha detto...

Ma Grazieee Monica :) :)
Conosco il tuo stile e quindi sapevo che avresti condiviso la scelta del mio..

Valentina ha detto...

congratluzioni!!!!
Arrivo qui direttamente dal carrubo: che bello il tuo blog!!!
Lo scorso anno stavo facendo gli stessi preparativi é un periodo magico!!!! Mi sembra impossibile sia gia'passato un anno!!

Anonimo ha detto...

ciao Rosy! che bello rileggerti!!! ormai sei arrivata...tra 4 brevissimi, "lunghi" giorni..coronerete il vostro sogno... auguri di cuore! spero di ritrovarti in rete, magari a settembre... con i tuoi post sempre così particolari e piacevoli da leggere... intento complimenti x gli inviti, delicati e particolari com'è nel tuoi stile e.... auguri di cuore!a te e al tuo promesso...
ciao,
Angela, CT.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...