venerdì 29 aprile 2011

Marzamemi

Io l'ho immaginata così:
nuda da tutta questa gente e da tutti le attività commerciali che adesso occupano quelle case,che un tempo erano l'umida e fredda dimora di antiche famiglie di pescatori.
Quelle stesse famiglie, che vivevano di poco, di pesci, di pane e pasta fatta in casa, e di pazienti corredi di pizzi e merletti ricamati  prima che la figlia femmina prendesse marito.
Quel marito da aspettare quando andava per mare, con il dubbio che potesse non tornare quando questo era in tempesta.






4 commenti:

Argante ha detto...

Hai sicuramente ragione Rosy, ma la mia anima romantica sognerà sempre di essere principessa, almeno per un giorno...
Che farci? Sono una romantica con la lacrima facile :-)))))))))
Se vedo una sposa mi commuovo!

Felice fine settimana e speriamo che le mie vacanzine mi ritemprino un po'!

Baci
Arghi

Pam♥ ha detto...

Ciao cara grazie x la visita, mi sono iscritta ai tuoi!

verderame ha detto...

che posto magnifico, grazie per avermelo fatto conoscere con tanta grazia, ciao Marina

letrecivette ha detto...

Rosy dolcissima grazie per avermi dato l'opportunità di sognare con le tue immagini!
A presto,Monica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...