mercoledì 26 settembre 2012

In quel di Arezzo...



Quando ho pensato  che  qui per ombrelloni e sdraio fosse giunta l'ora del letargo  anche se le temperature di questi giorni fanno temere un ritorno di questa afosa estate appena passata, ho volato verso il centro di Italia.

Non ho potuto trattenermi troppo perchè il mio ultimo mese di lavoro, ormai agli sgoccioli, richiedeva il mio rientro, ma il tempo è stato sufficiente per riuscire a trovare casa e anche un pò ambientarmi.

Come vi avevo accennato qualche post fa, io e il mio fm ci siamo trovati, all'improvviso, catapultati in una nuova città.Non mia e non sua: una realtà nuova.
Io la considero una sfida del destino: entrambi proveremo l'ebbrezza ( o insicurezza per certi versi) di trovarci in un posto che conosciamoo poco, lontani dalle nostre certezze. Un luogo dove ricominciare da capo insieme.

Quale miglior modo se non quello di cercar casa?

Voi avevate mai provato questa esperienza??

Avendo entrambi casa nella nostra città di origine abbiamo optato per un bilocale in affitto.

All'inizio è stato un pò traumatico, oltreché dispendioso, telefonicamente parlando.
Molti affittuari mi facevano il terzo grado  per cercare di capire con chi avessero a che fare e considerata la mia situazione di Vita abbastanza precaria era davvero difficile rispondere con tanta precisione anche alla domanda relativa al reddito mio personale!!Potevo mica dire che da li a qualche mese il mio personale sarebbe stato per un pò nullo?Anche se il compagno guadagnasse a sufficienza per mantenere una famiglia di 5 figli, per molti padroni di casa non è sufficiente!
E' necessario presentare un secondo reddito!
Difficile da parte loro accettare che una per un pò farà la casalinga.

Poi arrivava la parte divertente: gli appuntamenti!
A parte qualcuno che c'ha dato buca e  varie bettole che molti presentavano nell'annuncio come "casa con rifiniture pregevoli"  per le quali pretendevano pure ottime referenze, il nostro andirivieni per le vie di Arezzo è stato comunque davvero spassoso.

Amando la tranquillità della campagna, la nostra ricerca si è orientata verso i paesini limitrofi, un pò più appartati e lontani dal caos cittadino le cui caratteristiche calzassero ad hoc con le nostre richieste formulate anche  in base alle esigenze dei miei due micetti: Moka e Pimpy.
In fondo, sono coinquilini pure loro, no? :)

E  con una casa ancora appena arredata, quella mia in Sicilia, un'altra ancora da ultimare, quella del mio compagno a Macerata, mi ritrovo ancora una volta a ricominciare da capo: con delle nuove stanze vuote da  riempire.

Questa è una foto dell'esterno: che ne pensate? vi piace?
Una cosa della quale mi sono innamorata è che dai balconi è possibile ammirare  la campagna toscana.


Presto vi mostrerò anche le foto dell'interno, del prima e dopo e speriamo che ne venga fuori una casetta accogliente e calda 

5 commenti:

letrecivette ha detto...

sei abbastanza presa vedo! mamma mia che avventura che stai vivendo! dai che andrà tutto bene e la 4..? 5..?? casa mi piace! baci e ..resisti! a presto monica

Rosy ha detto...

Cara la mia Monica, è sempre bello vedere che ci sei!
Chissà io quante capolavori sto perdendo del tuo blog.
Spero di rifarmi gli occhi presto!!
Un abbraccio e grazie, sempre :)

Marzia ha detto...

ma allora ti trasferisci anche te ???
che bella avventura però ...
bellissima e molto rilassante la casetta che vi siete trovati ....
ciao

LaFatatitty ha detto...

con la tua dolcezza e il tuo buon gusto la nuova casa sarà altrettanto comoda e accogliente...sarà piacevole arredarla proprio per il fatto che questa volta sarai insieme alla persona che ami, con la quale potrai condividere dei momenti, secondo me, unici e che costituiranno un giorno un ricordo magnifico!
ti invio un affettuoso abbraccio , Titty.

Fantasie di fata ♥ country e shabby chic ♥ ha detto...

uhhh che emozione :) un abbraccio ♥♥♥
Elly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...